Resistere, Resistere, Resistere

Resistenza alla dittatura interNazi[onalsociali]sta = Resistenza all'invasione straniera = Resistenza al genocidio del popolo italiano




sabato 29 aprile 2017

Il Parlamento britannico attesta che [almeno] un loro agente fu infiltrato come provocatore tra i black-block di Genova nel 2001

Del suo passaggio nei giorni del G8 di Genova del 2001 resta una foto riconosciuta tra migliaia: Rod Richardson indossa un caschetto, una maschera da saldatore e una mascherina antigas. Un look da vero black bloc. Se non fosse che, a distanza di 16 anni da quelle ore di violenza e terrore, si è scoperto che Rod non era un manifestante del blocco nero, bensì un agente infiltrato della polizia londinese. A svelare la reale identità è stata la Commissione parlamentare di inchiesta di Londra, istituita per fare luce sull’ uso disinvolto degli agenti della polizia britannica che operano sotto copertura. Il magistrato sir Christopher Pitchford, che ha coordinato i lavori, ha esercitato un forte pressing sulla polizia per ottenere risposte. Alla fine è arrivata la conferma: Richardson aveva rubato il nome di un bambino morto e aveva vissuto tra i movimenti anarchici inglesi per almeno quattro anni. Insieme a loro aveva partecipato agli scontri per il G8. Anche se la sua vera identità è rimasta top secret. La notizia diffusa da The Guardian, sembra confermare quanto sostenuto dagli attivisti del Genoa social forum che hanno denunciato più volte la presenza di provocatori nei cortei…gente inserita nella protesta pacifica proprio con l’ intento di agitare…Le forze dell’ ordine sono intervenute con la mano molto pesante nei confronti di manifestanti inermi, mentre il blocco nero è riuscito a farla franca…Dopo quell’ anno Richardson è partito per un viaggio in Australia e nessuno ne ha più sentito parlare. A certificare il suo passaggio da Genova nei giorni del 2001 ci sono svariate testimonianze e alcune fotografie, fornite da alcuni ex compagni di lotta. Chi è davvero, dunque, questo poliziotto? E cosa ha fatto per le strade di Genova? A chi rispondeva delle sue azioni?

Cristiana Mangani per ”Il Messaggero” (estratto)

Etichette: , , , , , ,

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page

 
___________________________________ ___________________________________