Resistere, Resistere, Resistere

Resistenza alla dittatura interNazi[onalsociali]sta = Resistenza all'invasione straniera = Resistenza al genocidio del popolo italiano




martedì 31 luglio 2012

Teoria della stupidità

Le cinque leggi fondamentali della stupidità:

1. Sempre e inevitabilmente ognuno di noi sottovaluta il numero di individui stupidi in circolazione.
2. La probabilità che una certa persona sia stupida è indipendente da qualsiasi altra caratteristica della persona stessa.
3. Una persona è stupida se causa un danno a un'altra persona o ad un gruppo di persone senza realizzare alcun vantaggio per sé o addirittura subendo un danno.
4. Le persone non stupide sottovalutano sempre il potenziale nocivo delle persone stupide; dimenticano costantemente che in qualsiasi momento e luogo, e in qualunque circostanza, trattare o associarsi con individui stupidi costituisce infallibilmente un costoso errore.
5. La persona stupida è il tipo di persona più pericoloso che esista.

Vi sono essenzialmente due fattori da considerare per indagare il comportamento umano:

- Danni o vantaggi che l'individuo procura a sé stesso
- Danni o vantaggi che l'individuo procura agli altri

Creando un grafico col primo fattore sull'asse delle ascisse e il secondo sull'asse delle ordinate si ottengono quindi quattro gruppi di persone:

· Intelligenti (in alto a destra): fanno il proprio vantaggio e quello degli altri
· Sprovveduti (in alto a sinistra): danneggiano sé stessi e avvantaggiano gli altri
· Banditi (in basso a destra): danneggiano gli altri per trarne vantaggio
· Stupidi (in basso a sinistra): danneggiano gli altri e sé stessi



Carlo M. Cipolla,   
Professore Emerito di storia Economica a Berkeley 
(Pavia, 15 agosto 1922 – Pavia, 5 settembre 2000).

Etichette: ,

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page

 
___________________________________ ___________________________________