Resistere, Resistere, Resistere

Resistenza alla dittatura interNazi[onalsociali]sta = Resistenza all'invasione straniera = Resistenza al genocidio del popolo italiano




mercoledì 23 maggio 2012

“Giovanni abbracciò i princìpi del comunismo”

NEL LIBRO DELLA SORELLA MARIA I LATI MENO CONOSCIUTI, GLI AMICI E I NEMICI DEL GIUDICE AMMAZZATO


A dimostrazione di come in Italia la mafia ammazzi i magistrati che lo Stato non ha saputo o voluto proteggere e in America vengano portati ad esempio il libro Giovanni Falcone un eroe solo si apre con il racconto della cerimonia per l’intitolazione del monumento a Falcone all’Accademia Fbi di Quantico, voluto dall’ex capo dell’Fbi Louis Freeh, amico e collaboratore del giudice ucciso a Capaci. 
Chi scrive era presente alla cerimonia svoltasi a Quantico, nel 1994, mentre in Italia ci sono voluti altri dieci anni per porre una stele a Capaci, inaugurata dall’allora ministro Lunardi, quello che “con la mafia bisogna convivere”, e ricorda bene lo sguardo commosso e al contempo ossequioso degli allievi dell’Fbi davanti al busto di Falcone posto su un’aiuola proprio all’ingresso delle aule. 
E lui, il magistrato che tutto il mondo ci invidiava, che sembrava guardarli con quel suo sorriso sornione. Perché, spiegò Louis Freeh: “Falcone è la più alta rappresentazione della Giustizia e dello Stato”. 
Un libro, scritto da Maria Falcone, presidente della Fondazione intitolata al fratello e a Francesca Morvillo, con la collega Francesca Barra, che rivela che Giovanni Falcone abbracciò i principi del comunismo sociale di Berlinguer: “Era il 1976, per noi fu un vero trauma perché nella nostra famiglia – racconta Maria – avevamo sempre votato Democrazia cristiana anche in quanto cattolici praticanti. Volevo capirne di più e gli dissi che era una scelta anacronistica per un uomo che come lui amava così tanto la libertà. Mi rispose quasi volendomi rassicurare che il comunismo italiano sarebbe stato differente da quello russo. E aggiunse, sarcasticamente, che nell’ipotetica eventualità di una crisi di libertà nella nostra democrazia sarebbe ritornato sulle montagne come i vecchi partigiani”. Maria capì che suo fratello, da profondo “amante della giustizia qual era si poneva il problema di combattere le disparità sociali e nel comunismo intravedeva quindi la possibilità di azzerare le sperequazioni”. 
I tanti dolori subiti, come quello per l’abbandono della prima moglie che solo Francesca Morvillo riuscì a placare: “Francesca divenne un ponte fra noi e la sua riservatezza”. 
Una presenza preziosa che Giovanni, quando sentì di essere in pericolo di vita, arrivò a ipotizzare il divorzio per metterla al riparo. Ma lei continuò a stargli al fianco fino all’istante in cui saltarono in aria, assieme, a Capaci. 
Da vivo faceva paura a molti e da morto quei “molti” sono divenuti ladri della sua memoria, rivendicando con orgoglio un’amicizia mai esistita o peggio ancora tradita. “‘ Amici ’ che affollano i convegni, che sono stati burattinai o burattini di qualche indegna campagna di calunnie e insinuazioni che lo ha colpito”.  
... E quella telefonata di solidarietà ricevuta da Andreotti all’indomani dell’attentato all’Addaura definito da Falcone opera di “menti raffinatissime” che commentò con un amico: “Ha chiamato Andreotti, ma il primo a portare la corona nei funerali di mafia è il mandante dell’assassinio…”. E l’amicizia, mai incrinatasi, con Paolo Borsellino: “Fra loro non c’erano ombre, si confrontavano con rispetto e stima”. Un magistrato che ha collezionato il maggior numero di sconfitte: “Bocciato come procuratore di Palermo, come candidato al Csm e, se non l’avessero ammazzato prima, sarebbe stato bocciato anche come Procuratore nazionale antimafia. 
...eroi ammazzati da Cosa Nostra con la “straordinaria” collaborazione dello Stato. 

"Il Fatto Quotidiano" 21.4.2012 pag.11 - (Sandra Amurri)

Etichette: , , , , , ,

2 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page

 
___________________________________ ___________________________________