Resistere, Resistere, Resistere

Resistenza alla dittatura interNazi[onalsociali]sta = Resistenza all'invasione straniera = Resistenza al genocidio del popolo italiano




martedì 8 giugno 2010

Morire da vili


Ci invadono, si mettono al posto nostro, distruggono il popolo italiano, e dicono loro anche grazie.
Ecco l'ennesima dimostrazione della perversione di un popolo malato che il sistema di cui è intriso ha indotto a non amare più se stesso, espressa questa volta da Cristiano Vella, sul "Fatto Quotidiano" di oggi, (giornale che peraltro apprezzo molto e di cui sono abbonato).
Questo tizio incredibilmente titola "grazie immigrati" con riferimento a due fatti terribilmente dannosi.
Il primo è l'aumento della popolazione, che cresce grazie a loro; quando oggi solo un irresponsabile può vedere con favore l'ulteriore crescita di una popolazione già pressatissima in un territorio tra i più densamente popolati al mondo, e in una prospettiva imminente di sempre maggiore difficoltà di sopravvivenza dovuta all'irrimediabile collasso del sistema liberal-capitalistico; e quando è invece chiaro per ogni mente avveduta che sarebbe meglio per tutti DIMINUIRE di popolazione, come del resto DIMINUIRE IN TUTTO, fermando la degenerazione di una società fondata sulla follia della crescita infinita.
Poi alla prima riga una affermazione inaudita:
"sempre più italiani grazie agli stranieri".
Una frase contraddittoria e penosa nella sua intenzione di definire italiani questi invasori che stanno occupando casa nostra, anche se con l'Italia non c'entrano nulla e di italiano non hanno nulla, quando corretta sarebbe la OVVIA affermazione contraria:
SEMPRE MENO ITALIANI A CAUSA DELL'INVASIONE STRANIERA!
Un popolo che sta perdendo la sua identità, trasformandosi in una melma indistinta di gente proveniente di tutto il mondo, e la scomparsa della diversità italiana, questa tragedia epocale che si sta svolgendo sotto ai nostri occhi, evento visto come se nulla fosse, ed anzi come positivo.
In queste poche parole si concentra la sconcertante alienazione autodistruttiva che rappresenta la fase terminale dell'esistenza di questo povero popolo ormai uscito di senno e morente per suicidio.

Etichette: , , , , , , , ,

3 Commenti:

  • Alle 19 giu 2010, 19:35:00 , Anonymous Anonimo ha detto...

    Una sconcertante pazzia generale di cui nessuno si rende conto. Comincio a pensare che non ci sia più niente da fare. Complimenti per il blog

     
  • Alle 26 giu 2010, 13:07:00 , Blogger Nemo ha detto...

    Complimenti per il blog! Non sono l'unico a pensarla così!!! E' veramente scandaloso che questa gente pensi che un aumento di popolazione sia positivo, l'Italia è già sovrappopolata...

     
  • Alle 09 ago 2010, 00:38:00 , Blogger Zarco ha detto...

    Grazie a entrambi!

     

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page

 
___________________________________ ___________________________________