Resistere, Resistere, Resistere

Resistenza alla dittatura interNazi[onalsociali]sta = Resistenza all'invasione straniera = Resistenza al genocidio del popolo italiano




mercoledì 9 settembre 2009

I buonisti, moderni negrieri.


Coloro che sostengono l'invasione straniera,
i buonisti cioè, son coloro che, credendo di essere buoni, nella loro ingenuità (chiamiamola così) non si rendono conto di essere in realtà strumenti e alleati del potere capitalistico nel reclutamento di nuovi schiavi di cui esso ha vitale bisogno per sopravvivere (come il carburante per una macchina), e che in Europa non ci sono più.
Altro non sono dunque che alleati di negrieri (dalla Treccani: chi esercitava la tratta dei negri a fini di schiavitù, e per estensione mercante di schiavi in genere, e fig. sfruttatore), e dunque virtualmente dei negrieri essi stessi, contribuendo al trasmigramento della nuova schiavitù che serve ad un sistema fondato sullo sfruttamento.
Quando l'"essere di sinistra" si riduce soltanto a questa "bontà" asfittica, superficiale ed inconsapevole, escludendo il ragionamento e la elaborazione logica dei fenomeni, il risultato è che la sinistra diventa puntello essenziale della sopravvivenza dello stesso sistema capitalistico che dovrebbe combattere.
Essi sono dei negrieri, ma non capiscono nè sanno di esserlo.

Etichette:

5 Commenti:

  • Alle 11 set 2009, 14:10:00 , Anonymous pyperita ha detto...

    Il problema è molto complesso, non ho gli strumenti per analizzarlo così a fondo.

     
  • Alle 11 set 2009, 16:31:00 , Blogger Zarco ha detto...

    Ciò è da parte tua dimostrazione di onestà intellettuale. Io posso dirti come faccio personalmente quando mi trovo in situazioni simili. Non prendo posizione e raccolgo informazioni, sin quando non decido che ho gli strumenti sufficenti per esprimere una opinione. L' unica cosa da fare sia credo questa. Un salutone. :-)

     
  • Alle 27 ott 2009, 22:44:00 , Anonymous Anonimo ha detto...

    Ciao Marco, sono Luca, quello che ha risposto sul blog di piccinelli. Sono innanzitutto lieto di incontrare persone che nonostante il lavaggio del cervelo mediatico "osano" ancora pensare con la propria testa ed esternare senza paura le proprie conclusioni. Il problema è che molti si sentono in colpa persino a pensarle certe cose, figuriamoci a parlarne o a scriverne. Il senso di colpa delle masse è un concetto usato dai media per tenere sotto scacco continuo il popolo. Ed i media indovina un pò da chi sono controllati? ;) Io sono un bianco identitario e separatista, non uno sterminatore di razze diverse. Posto abbastanza regolarmente su Stormfront Italia. Se hai voglia di iscriverti al Forum potremo continuare la discussione lì. Sono sicuro che non ti farai impressionare dalle apparenze..molti sono Nazional Socialisti, alcuni nostalgici di Stalin, molti provenienti dalla sinistra decaduta in terzomondismo...TUTTI desiderosi di preservare la propria identità. E essere identitari europei deve essere proprio un collante potentissimo se riesce a tenere insieme tante differenze ideologiche...l'importante è saper riconoscere ciò che è un'etichetta da ciò che non lo è, cosa che non ho trovato nel blog di piccinelli.
    Ti saluto e spero di rileggerti presto!

     
  • Alle 27 ott 2009, 23:58:00 , Blogger Zarco ha detto...

    Luca, ti ringrazio del commento. Anche se devo dirti onestamemnte che il mio entusiasmo si è un po' raffreddato.
    Avrei preferito che tu fossi vicino ad un'area intellettuale, se pur indipendente, però assolutamente non congeniale a contatti con correnti ideologiche che mi danno il senso dell'orrore.
    Pensare che oggi ancora possa esserci gente che si definisce nazista mi terrorizza, e credo proprio non potrei MAI stare in uno stesso ambito, di qualsiasi genere sia, con chi si AUTOdefinisce già ideologicamente di quell'ordine di idee.
    Andrò a visitare il sito che mi hai indicato, in ossequio all'ammirazione che ha suscitato in me il tuo intelligente commento, ma temo che mi tratterrò poco.
    Io sono ideologicamente di sinistra, posso dire social-comunista.
    Ma questo non vuol dire nulla, rispetto ogni idea e sono più che disponibile e direi quasi avido di confronto con ogni idea.
    Ma credo che il dialogo con chi mette alla base delle propria costruzione morale e ideologica, dichiaratamente, le teorie assassine e disumane del nazismo, durerebbe molto poco.
    Nazismo per me è solo criminalità, poco a che fare con una sana produzione di idee, e ritengo che coloro che appartengono a quell'area politica non possano essere individui del tutto sani di mente.
    Lo stesso valga per lo stalinismo, che si ispira a un altro sanguinario criminale della storia.
    Non credi che sarebbe meglio frequentare ambienti più salubri, per una persona intelligente come mi pare che tu sia?
    Mah, che dirti ancora, anch'io mi auguro di poter continuare a dialogare con te, ma difficilmente potrò farlo nel sito che mi hai indicato.
    Tu non hai un blog tuo o qualcosa di simile?
    Un saluto da Marco.

     
  • Alle 28 ott 2009, 09:18:00 , Anonymous Anonimo ha detto...

    Ciao Marco. Prima di tutto vorrei precisare che io non lavoro per StormFront, non sono uno che vuole convertire la gente a certe idee, non tengo comizi, non sono un naziskin, ma soprattutto non amo nascondermi e prendere in giro le persone. Mi ritrovo nel tuo pensiero, quando ti definisci "avido di confronto", lo sono anche io. Purtroppo però, rispondere come vorrei al tuo commento richiederebbe un giorno intero. Non ho un Blog però se hai una mail o msn ti posso contattare per approfondire certe tematiche care ad entrambi credo.
    Saluti.

     

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page

 
___________________________________ ___________________________________