Resistere, Resistere, Resistere

Resistenza alla dittatura interNazi[onalsociali]sta = Resistenza all'invasione straniera = Resistenza al genocidio del popolo italiano




domenica 23 agosto 2009

Incredibile ma vero: una "Italia" di non italiani vince l'oro nel Cricket. Ecco i primi segni del disastro.


Una squadra tutta fatta di stranieri. Sono tutti indiani.
Sono "italiani" perchè hanno la cittadinanza, ma sono asiatici, nulla a che fare con l'Italia, però hanno vinto la medaglia d'oro di Cricket per l'Italia.
Ecco i primi segni della catastrofe, della scomparsa del popolo italiano.
Però dobbiamo essere contenti se no siamo cattivi e razzisti.
Questo evento, che io considero un evento TRAGICO per l'Italia, cioè uno dei primi segnali della scomparsa del suo popolo, ce lo devono far passare come positivo.
Leggo sul "Corriere": "E' il primo titolo europeo nella storia del cricket italiano" esulta Gambino, Presidente della Federazione." ...Italiano, capite?! Ha il coraggio di definire il titolo ITALIANO!! Ma vi rendete conto?! E ci esulta pure? Letteralmente INCREDIBILE.
Siamo di fronte a gente che non ha più alcun pudore nè senso di sè.
Ma perchè si dovrebbe esultare...ma di cosa? Ma che cosa è il tifo, di che cosa è fatto??? Se non di un sano spirito di parte e di appartenenza? E quella dovrebbe essere la nostra parte, la nostra appartenenza??? Indiani?! E' inaudito, non ci sono parole per definire la DEGENERAZIONE di un popolo malato che non ha più dignità nè un minimo di valori di riferimento. NIENTE.
E ha pure la faccia tosta di sfottere, nella sua pochezza "...Dedico il titolo a Bossi perché questa vittoria dimostra che non è vero che gli extracomunitari danno solo guai, ma danno anche lustro all'Italia..."
Danno lustro all'Italia? Degli estranei? Degli stranieri venuti dall'altra parte del mondo e che hanno occupato casa nostra danno lustro all'Italia??? Non portano solo guai? Ma questo è il GUAIO più grosso da quando è iniziata l'immigrazione in Italia (più grossi certamente ce ne saranno in futuro, ma finora questa è la cosa peggiore mai accaduta): è l'Italia che ci hanno svenduto che comincia a manifestarsi al posto dell'Italia vera, destinata a scomparire. E IO DOVREI ESSERE CONTENTO DI QUESTO??? Della mia scomparsa....del fatto che adesso "italiani" non sono più i miei conterranei, ma degli estranei con cui non ho NULLA in comune, cultura, religione, fattura fisica, nulla di nulla! Solo la forzatura maledetta di questa società malata che mi vuol costringere a dire che un indiano è italiano, e se non lo dico sono perfido e razzista! Provo solo disgusto,angoscia,tristezza infinita, altro che esultanza.

Etichette: ,

14 Commenti:

  • Alle 24 ago 2009, 10:27:00 , Anonymous pyperita ha detto...

    Scusa ma se per caso volessi andare a studiare o lavorare in Olanda, Inghilterra o Usa penseresti che sei un invasore che occupa casa d'altri?
    Non pensi poi che nascere da questa parte del mondo sia puramente casuale? Non è un merito tuo, ma solo una fortuna.

     
  • Alle 24 ago 2009, 13:26:00 , Anonymous angela ha detto...

    Zarco, il popolo italiano si è già cancellato da solo: se ne strafotte del proprio territorio, della propria cultura, dei propri valori che ha devastato e continua a devastare a tutto spiano, ha fatto dell’edonismo la propria bandiera, la propria unica vocazione. Ha distrutto la civiltà contadina, le speranze delle giovani generazioni, il ripudio delle guerre. E concetti come l’accoglienza, la solidarietà, la mobilitazione, l’impegno civile e politico, la capacità critica sono letteralmente scomparsi dal comune, e per ora maggioritario, sentire.
    Tu continua ad annoiarti, io preferisco indignarmi se il mio paese promulga leggi razziste, e se in nome di quelle leggi persone innocenti muoiono o vengono incarcerate; se l’odio continuamente suggerito dà i suoi frutti con l’aggressione o l’uccisione di migranti o di gay; se le discriminazioni galoppano in barba a ogni dettato costituzionale; se non si individuano i rischi che fanno sprofondare sempre più questo nostro paese.
    L’odio non ha mai prodotto alcunché di positivo: né integrazione, né tolleranza, né pacifica convivenza, né solidarietà, né partecipazione.
    E questo odio ce lo hanno inoculato lentamente, scientificamente… I risultati sono sotto gli occhi di tutti coloro che non castrano le proprie intrinseche capacità mentali rinunciando a vedere, a osservare.
    E per favore, cerca di leggere meglio Pasolini, se possibile… che per esempio sull’Italia, quarant’anni fa, si esprimeva così: “[…] Terra di infanti, affamati, corrotti, / governanti impiegati di agrari, prefetti codini, / avvocatucci unti di brillantina e i piedi sporchi, / funzionari liberali carogne come gli zii bigotti, / una caserma, un seminario, una spiaggia libera, un casino! / Milioni di piccoli borghesi come milioni di porci / pascolano sospingendosi sotto gli illesi palazzotti, / tra case coloniali scrostate ormai come chiese. / Proprio perché tu sei esistita, ora non esisti, / proprio perché fosti cosciente, sei incosciente. / E solo perché sei cattolica, non puoi pensare / che il tuo male è tutto male: colpa di ogni male. / Sprofonda in questo tuo bel mare, libera il mondo".
    Un saluto da Angela

     
  • Alle 24 ago 2009, 16:34:00 , Blogger Zarco ha detto...

    Per Pyperita_1--- Cara Pyperita, ti ringrazio per le tue osservazioni. Permettimi di dirti che sono osservazioni che ho sentito molte volte, e la risposta è molto semplice. Riguardo alla prima, è una questione di QUANTITA' e di ragionevolezza. Se la trasmigrazione diventa oceanica sino al punto di far scomparire le popolazioni locali, è evidente che ciò rappresenta una ABNORMITA', che si traduce in un danno enorme PER TUTTI, in una ulteriore perdita di biodiversità (oltre a tutte le altre, in quantità spaventosa) che il sistema capitalistico sta inferendo al mondo: perchè è SOLO per il suo sviluppo e per la sua sopravvivenza che avviene questo afflusso di nuovi schiavi da sfruttare, e non certo per bontà o per assistenza; I POVERI CI SONO SEMPRE STATI NEL MONDO!!! Perchè arrivano qui solo ora? Perchè ora servono a noi, cioè a "loro", ai padroni di questo sistema guidato da nessun valore umano o morale ma solo dalle leggi fredde di una economia fallimentare!!! Siamo di fronte alla vera e propria scomparsa delle popolazioni europee, delle specificità locali, invase da razze e popolazioni aliene di tutto il mondo IN UNA QUANTITA' TALE DA DISTRUGGERE LA BIODIVERSITA' LOCALE!!! Io faccio sempre l'esempio del mare e del petrolio (ma si potrebbe fare coi liquami, e con gli scarichi fognari etc etc etc..)è una questione di quantità: se nel mare si versano alcune bottiglie di petrolio, non accade nulla di rilevante, il mare resta mare, assorbe "integra" appunto quel petrolio, e resta se stesso, il mare! Se invece si rovescia una petroliera di milioni di tonnellate di greggio, il mare non è più mare, scompare, lo abbiamo distrutto e con esso tutto il suo ecosistema. Ecco, l'esempio è PERFETTO per capire ciò che sta succedendo all'Europa e al nostro paese: stanno scomparendo esattamente con lo stesso meccanismo. Questo è il punto, è un danno epocale che si sta svolgendo sotto i nostri occhi, e fanno in modo di non farcene accorgere, colpevolizzando chi cerca di opporsi, tacciandolo di razzismo, con un lavaggio del cervello verso le masse per l'accettazione di questo scempio, e per l'isolamento attraverso la colpevolizzazione dei pochi che capiscono cosa sta accadendo e che si oppongono al loro disegno; mentre è ovvio che il razzismo non c'entra nulla quando ci si oppone a una invasione o ci si batte per preservare una biodiverstià dall'estinzione. Ti pare una cosa da nulla??? Credi sia un prezzo valido da pagare (attenzione da questo danno epocale NON si tornerà mai indietro) per cosa poi? Non certo perchè qualcuno vuole andare a studiare in un altro paese, questo sarebbe FISIOLOGICIO, questi spostamenti ci sono sempre stati! Qui si tratta di una TRANSUMANZA epocale, e esponenziale che aumenta sempre più con l'aumentare del passa-parola e della "PUBBLICITA'" per cui in alcuni paesi l'andare in Europa sta diventando quasi una tappa obbligata di tutta la popolazione, si trasferiscono letteralmente qui da noi interi stati esteri!!! Ma la cosa più grave è che soprattutto la sinistra bempensante e buonista non vede (i meno intelligenti) o FA FINTA DI NON VEDERE (i più furbi ed i "manovratori") che questa invasione è una ASSOLUTA NECESSITA' DEL SISTEMA CAPITALISTICO, il quale basando il suo funzionamento sul costante sfruttamento di alcuni uomini su altri, ha adesso assoluto bisogno di NUOVI SCHIAVI da sfruttare, essendo praticamente finiti quelli locali: dunque il sistema dovrebbe crollare, e si dovrebbe cambiare sistema, come sarebbe fortemente auspicabile (e comunque la cosa è solo rinviata di poco, il sistema sta comunque morendo) e per evitare questo, i "padroni" del carrozzone massonico-capitalista, che non hanno valori, non hanno principi se non quelli del denaro a tutti i costidell'economia e del profitto, ci stanno vendendo la casa, la stanno distruggendo, pur di continuare nella loro folle corsa, che è una corsa verso l'autodistruzione che sta mandando il rovina il mondo. (continua)

     
  • Alle 24 ago 2009, 16:35:00 , Blogger Zarco ha detto...

    Per Pyperita_2--- (continuazione) Ci stanno vendendo l'anima (la nostra identità, la nostra stessa essenza) veramente al diavolo, a quel mostruoso diavolo che è il sistema capitalistico che nelle sua fase finale, quella del fallimento, porta necessariamente all'autodistruzione delle popolazioni che ne sono portatrici. E' un fenomeno difficile da capire perchè non si è mai verificato prima nella storia, o almeno che io sappia nessun sistema socio-economico nella storia passata ha mai comportato, proprio come naturale fase della sua evoluzione, l'autodistruzione, con il consenso delle stesse popolazioni destinate a scomparire. Questo è un fenomeno unico e senza precedenti, che si sta svolgendo incredibilmente sotto i nostri occhi. In un batter di ciglia (30-40 anni) l'Europa diventerà come l'America, un coacervo indistinto di niente, perderà i suoi popoli, sarà un POPOLO UNICO dappertutto senza più nessuna diversità. Un Europa tutta uguale, in funzione del dogma della globalizzazione, senza frontiere, senza più Stati, senza distinzioni di popoli, di culture, di razze, di territori, di lingue, di costumi, di leggi, di religioni, di governi, di monete: un immenso, unico mare di “uguali” sul quale il Dio Mercato possa navigare in assoluta libertà. L'Europa cioè STA MORENDO, sacrificata all'altare del leviatano capitalista.
    Spero di essere stato abbastanza chiaro, in una sintesi estrema della situazione. Ci sarebbero moltissime altre cose da dire, specificare e sceverare, ... ma il quadro sostanzialmente è questo. Non c'entra NULLA il razzismo dunque. Anzi, per tagliare la testa al toro, se proprio mi dovessi pronunciare in termini di superiorità razziale (in termini darwiniani cioè, per cui anche qui il razzismo non c'entrerebbe nulla) è EVIDENTE che se delle razze inferiori (perchè perdenti nella natura, in quanto in estinzione) si volessero identificare esse sarebbero inequivocabilmente quelle dei popoli europei, che stanno scomparendo sostituita da altre vincenti provenienti da tutto il resto del mondo. Ciò per dimostrare che, se mai,la mia posizione e COMPLETAMENTE OPPOSTA a quella delle ideologie razziste!
    Siamo noi le popolazioni perdenti! Ed io mi batto per la nostra biodiversità minacciata! Lo farei allo stesso modo se ad essere minacciata fosse qualsiasi altra espressione etnico-culturale diversa dalla nostra, perchè la ricchezza del mondo e della natura sta nella sua varietà, nella sua diversità, nella ricchezza delle sue forme ed espressioni. Ecco, questo enorme patrimonio della biodiverstità dei popoli europei sta scomparendo, è un danno incommensurabile, una tragedia immane che si sta svolgendo nell'indifferenza generale. L'Europa sta scomparendo, ed io non faccio altro che cercare di evidenziare, di far capire questo disastro. So che non servirà, ma sento dentro di me questo impulso e anche una grande, profonda tristezza nel cuore nel veder scomparire giorno dopo giorno, letteralmente A VISTA D'OCCHIO, soprattutto vivendo e abitando al nord dove la cosa è più evidente, il mio paese, l'Italia dove sono nato e nel cui popolo sono cresciuto, una enorme tristezza mi assale, vedendola morire così.
    Riguardo alla seconda parte del tuo commento, certo, nascere in una parte del mondo piuttosto che in un'altra è casuale, ma, come ho cercato di dimostrare, questo non ha alcuna rilevanza. E' più che evidente che se DAVVERO (ma non è così) si volesse aiutare tanta povera gente nel mondo (che, e lo RIPETO PERCHE' E' IMPORTANTISSIMO: C'E' SEMPRE STATA!!!), basterebbe organizzare seriamente (e non ci vorrebbe poi tanto) un piano di interventi di sostegno e di aiuti economici, magari in pianta stabile con organismi internazionali.
    Semplice e chiaro come il sole, ed altrettanto semplice, in conseguenza di quanto esposto, è perchè NON lo si fa: il sistema capitalistico ha bisogno di schiavi da sfruttare per sopravvivere; è una necessità VITALE.
    Ti ringrazio ancora davvero per la tua simpatica disponibilità, un salutone.

     
  • Alle 24 ago 2009, 17:25:00 , Blogger Zarco ha detto...

    Per Angela_Cara Angela, per le prime TRE righe del tuo commento sono perfettamente d'accordo con te, ma io faccio di esse la PREMESSA per spiegare la mancata reazione del nostro popolo ad una evidente invasione che ne sta deturpando per sempre l'identità.
    Si tratta, appunto, di un popolo MALATO, è successo altre volte nella storia, i connotati sono sempre gli stessi, i popoli decadono nei valori morali e nei costumi, e dunque non sono più in grado di sviluppare una reazione di autopreservazione, e dunque si estinguono. L'accoglienza, la solidarietà, l'impegno civico, sono valori per me fondamentali, e che mi ispirano in ogni mia azione, ma ti invito a consapevolizzare che NON C'ENTRANO NULLA in ciò che si sta verificando! Come ho detto a Pyperita, se davvero si volesse aiutare chi sta male nel mondo, estirpare la povertà, etc ci sarebbero tantissime cose da fare, che non si fanno, e le cose da fare sarebbero ben altre! Invece è IL CONTRARIO: li fanno venire qui ESCLUSIVAMENTE PERCHE'
    E' IL SISTEMA CAPITALISTICO AD AVERE ASSOLUTO BISOGNO DI LORO!! Quello che è FONDAMENYTASLE capire è che questa TRANSUMANZA di esseri umani, non è funzionale a carità o solidarietà ma E' VOLUTA DAL NOSTRO SISTEMA CUI E' ASSOLUTAMENTE NECESSARIA!!! E' un evento funzionale al suo sviluppo, E' IL CAPITALISMO STESSO CHE SI MANIFESTA in questa transumanza di schiavi; esso funziona solo se c'è uno sfruttamento di alcuni uomini su altri, altrimenti cessa di funzionare; questi sono dunque esattamente i SUOI effetti, così come la globalizzazione, l'omologazione, la distruzione di una spaventosa quantità di biodiversità nel pianeta, è il leviatano capitalistico che (pur nella sua ineluttabile fase morente, per fortuna) nel suo mostruoso incedere sta distruggendo il mondo!!! L'IMMIGRAZIONE E' IL CAPITALISMO STESSO! E' QUESTO CHE VA CAPITO E CHE LA SINISTRA OTTUSAMENTE SI OSTINA A NON VOLER CAPIRE!!! NON C'ENTRA NULLA L'ACCOGLIENZA LA SOLIDARIETA' O ALTRE BALLE SIMILI CHE CI VOGLIONO FAR CREDERE. Ecco perchè la lotta contro questa invasione dovrebbe essere un valore pienamente e totalmente della sinistra!
    In Italia non ci sono leggi razziste, questa è una tua fantasia priva di ogni fondamento. Ma DOVE le vedi, dimmene una sola! TUTTI i mezzi di comunicazione e TUTTE le più autorevoli voci istituzionali, senza contare l'estero, sono al servizio del sistema, impegnate in un continuo costante martellante lavaggio del cervello a favore di questa invasione. Non vedi che l'UNICA forza ad opporsi è la Lega? Ma quale odio continuamente suggerito? E' esattamente il contrario, è il popolo sano che TENTA di ribellarsi a questa invasione, e tutti i media sono impegnati nel reprimerlo e tenerlo buono! Ma quale istigazione, in tv è un CONTINUO di servizi, interventi, messaggi subliminali IN FAVORE di questa invasione, UN CONTINUO INCESSANTE E INSOPPORTABILE per tenere buono il popolo, che come tutti i popoli sani, nella sua parte migliore tenta di ribellarsi, ma viene represso, o con false accuse di razzismo (opporsi ad una invasione NON E' RAZZISMO, altrimenti dovremmo dire che i partigiani erano razzisti contro i tedeschi??) e con colpevolizzazioni varie di CHIUNQUE dica qualcosa fuori dal coro di buonismo! E' una cosa stra-evidente questo lavaggio del cervello in atto. Pasolini era un genio, e quindi uno FUORI dal coro. Sempre egli denunciava la distruzione di biodiversità e delle realtà locali in cui il sistema capitalistico stava riuscendo dove non era riuscito il fascismo, vattelo a risentire, te ne prego davvero, basta che clicchi qui:
    http://www.youtube.com/watch?v=2b_Jr3z3LUI
    ....sembrano parole ESATTAMENTE PRONUNCIATE PER LA SITUAZIONE ATTUALE!!!
    Risentilo bene, e dimmi se non dice ESATTAMENTE ciò che sto sostenendo io!
    Per concludere vorrei dirti che io sono comunista; e lo sono da sempre, e continuo ad esserlo.
    Questo tanto per essere chiari.
    Un caro saluto, e grazie per il tuo prezioso contributo.

     
  • Alle 25 ago 2009, 13:28:00 , Anonymous angela ha detto...

    Riporto anche qui la mia risposta che da ieri sera appare nel mio blog: "Zarco, hai idee confuse, in primo luogo nei confronti di Pier Paolo Pasolini: la tua è soltanto una maldestra strumentalizzazione; dimostri di non avere compreso neppure una parola di ciò che ha detto e scritto. Ciò che Pasolini afferma nel filmato che mi consigli lo conosco a memoria, parola per parola, ed è tra l'altro esptrapolato da un intervento molto più denso e complesso, che personalmente conosco al completo. In ogni caso, non penso possa essere proprio tu a dargli un senso diverso da quello che realmene ha nel suo contesto. Ti esorto a impegnarti nello studio di Pasolini, penso potrebbe essere per te una bella esperienza. In secondo luogo, non svolgo alcun esercizio di fantasia; è quindi scorretto ciò che mi attribuisci quando sostengo e ripeto che questo squinternato paese si è dato delle norme legislative di stampo razzista. Nel confermarlo, ti dichiaro senza ipocrite cerimonie, che non sarai gradito in questo blog se continuerai a tentare di dar fiato a voci che fanno di razzismo e xenofobia la loro bandiera. Ti invito a prenderne atto".

     
  • Alle 25 ago 2009, 21:14:00 , Blogger Zarco ha detto...

    Quello che dici, cioè la minaccia di censura, è terribile. Censurare è una cosa lontana mille miglia dalla mia mentalità, e che mi comunica un gran senso di angoscia, perchè mi ricorda l'intolleranza e il totalitarismo.
    Inoltre tu definisci razziste le mie idee, e questo è un altra offesa che mi fai, perchè io so
    che non lo sono, e tu lo fai senza una discussione: se pur anche tu lo pensassi, potresti almeno essere un pochino più delicata
    nel avanzare questa ipotesi (che io accetterei se fosse argomentata) e suffragarla almeno con dei ragionamenti.
    Io ho scritto un lungo commento per spiegarti il mio punto di vista (e anche i commenti precedenti nel mio post, che forse tu non hai letto), e comunque almeno discutiamone, potresti spiegarmi cosa è per te il razzismo etc potremo parlarne, ma non è corretto sentenziare senza un dialogo almeno minimo. Comunque,...
    Riguardo a Pasolini, non credo
    che tu abbia l'autorizzazione divina per le interpretazioni delle sue parole. Inoltre io non strumentalizzo nulla, non è mio costume usare queste strategie, sono una persona onesta e sincera e che parla con franchezza, e quando dico qualcosa la dico perchè la penso. Non uso trucchetti miseri da politucoli da strapazzo.
    Di Pasolini ho una ammirazione sconfinata, e lo conosco abbastanza bene, anche se forse meno di te, e se hai delle obiezioni parla, dimmi, esponi, spiega,...ma non sputare sentenze apodittiche e fondate su nessuna motivazione (le sentenze come penso tu sappia devono essere motivate).
    A me le sue parole sembrano chiarissime ed inequivocabili: egli denuncia la capacità che ha il sistema della società dei consumi di cancellare le specificità locali, e i diversi modi di essere uomini che l'Italia ha prodotto localmente nel corso dei secoli. Io vedo nella invasione straniera in corso e nella americanizzazione dell'Europa, nella creazione cioè di un popolo unico e quindi nella
    scomparsa dei popoli europei, esattamente questo. E vedendo ciò cerco di denunciarlo di combatterlo: Considero una catastrofe immane questa invasione. Sono razzista per questo? Sono razzista se mi batto per preservare la specificità e l'identità etnico-culturale di una Europa e di un'Italia che il mostro capitalista, per il bisogno che ha di nuova e continua schiavitù per funzionare, vuol far scomparire? E, attenzione, farei esattamente lo stesso se ciò accedesse in qualsiasi altro posto, ed anche se il fenomeno fosse opposto, se cioè fossimo noi a colonizzare e a cambiare il volto o cancellare (come spesso abbiamo già fatto) qualsiasi realtà locale diversa dalla nostra; questo perchè non sono nazionalista, ed il mio intento è solo ambientalista e antropologico di difesa delle biodiversità, qualunque esse siano.
    Sono razzista se mi batto per la difesa della nostra biodiversità contro una invasione che la cancellerà? Io sono convinto che l'idea di Pasolini fosse esattamente questa, e che la sua denuncia fosse proprio la stessa che sto facendo io, ovviamente adattata al fenomeno attualmente in atto.
    Anche sulle leggi razziste, continui a fare affermazioni apodittiche senza argomentare. Ti ho chiesto di dirmi quali sarebbero queste leggi razziste. Ti rinnovo la domanda. Le affermazioni, ripeto, vanno dimostrate, se si vuol con-vincere.
    Io seguo con attenzione queste cose, e non mi risulta che in Italia ci siano leggi razziste.
    Se preferisci discutere solo con chi la pensa come te, fai pure.
    Se vorrai censurami, fai pure, ognuno agisce secondo la qualità della propria persona e dei valori che la ispirano.
    E poi chi vorrà giudicherà.
    A me QUALSIASI censura fa orrore. Le IDEE, qualsiasi esse siano, e in specie qualora siano frutto di buona fede ed onestà intellettuale, non vanno mai censurate.
    E pensare che ho il tuo blog nel mio "google reader" da quasi un anno.
    Che tristezza.

     
  • Alle 25 ago 2009, 21:32:00 , Blogger Zarco ha detto...

    Ah,..e poi la domanda delle domande. Sai cos' è il razzismo? Te lo ricordi, se lo hai mai saputo? O lo decidi tu, al di là della storia e dei dizionari? La stragrande maggioranza delle persone parla di razzismo autodefinendolo a proprio gusto, considerando razzismo qualsiasi cosa azione o opinione che sia contraria alle loro in tema di stranieri e di immigrazione. Senza sapere che cosa sia IN REALTA'. Comunque , mi auguro che tu lo sappia. Premesso dunque che il razzismo è una cosa ben precisa (ed anche la xenofobia, ma facciamo una cosa alla volta), anche ammesso che invece tu abbia una TUA idea di esso, potrei di grazia conoscerla?

     
  • Alle 26 ago 2009, 00:31:00 , Anonymous angela ha detto...

    L’unica cosa che mi sento ancora in dovere di dirti è che penso tu sia un adulto. Se come adulto non sei in grado di comprendere ciò che ti si dice non posso proprio farci nulla. Meno che mai posso essere sottoposta a una specie di tribunale dell’inquisizione che tu vorresti efficacemente rappresentare per dire, esporre, spiegare eccetera eccetera. Non devo né vincere né con-vincere alcuno. So soltanto che per comprendere le cose occorre studiare, studiare, studiare. Né posso rincorrere coloro che sostengono di apprezzare Pasolini e poi, non conoscendone affatto la vita, il pensiero e l’opera, stravolgono il significato di ciò che lui ha scritto e dichiarato: se può essere in qualche misura consolatorio ti informo che non sei d’altronde né il primo né l’ultimo a farlo. Un saggio di ciò che so su Pasolini potrai trovarlo in un mio libro di prossima pubblicazione. Posso invece inserire in moderazione i tuoi ultimi due commenti – cosa che ho già fatto - e altri eventuali dello stesso tenore. E confermare a te e agli altri visitatori del mio blog che non accetterò e non pubblicherò nulla che rappresenti apologia di fascismo, nazismo e razzismo, e tantomeno incitazione all’odio in qualsivoglia forma si presenti nei confronti di altri essere umani, bianchi, neri, gialli, rossi o verdi che siano. “Esseri umani”, ti dicono nulla queste due apparentemente semplici parole?

     
  • Alle 26 ago 2009, 01:42:00 , Blogger Zarco ha detto...

    Prima di tutto è doveroso comunicare ai lettori di questo blog che la suddetta Angela ha CENSURATO, nel suo blog, i miei due commenti precedenti (che avevo pubblicato anche lì), frutto tra l'altro anche di un certo impegno intellettuale da parte mia. Ognuno può rendersi conto della gravità di quanto accaduto, e della assoluta ingiustificatezza di questa censura verso dei commenti del tutto civili e rispettosi, che, come potete leggere, esprimevano solo delle opinioni.
    Detto ciò passo al messaggio per questa individua fascista violenta e intollerante; mi scuso per la durezza delle parole, ma se c'è una cosa che non sopporto sono la violenza morale e la censura verso le idee diverse dalle proprie, in una parola il fascismo:


    Sei una persona di scarsa intelligenza, del resto credo che tu lo sappia già, ne avrai certamente avuto numerose prove nella tua vita.
    Non sei in grado di fare ragionamenti.
    Non hai capito nulla.
    Fai solo sentenze fondate sul niente.
    Pasolini avrebbe avuto orrore di te, come di tutte le persone la cui stupidità si traduce in intolleranza, e con cui lui sapeva benissimo che è impossibile comunicare.
    Non ti dico neanche di vergognarti, perchè chi è limitato come te non è in grado di recepire nulla che vada oltre la banalità e l'ordinarietà.
    Impossibile che tu conosca Pasolini, questo ora lo so con certezza. Impossibile che tu possa capire anche una sola virgola di un genio come lui.

     
  • Alle 07 set 2009, 11:52:00 , Anonymous Mattia ha detto...

    ho letto alcune parti del tuo blog e ho visitato il tuo gruppo di facebook.
    Io ho solo 15 anni quidi non ne so molto di politica.
    Sono nato in una famiglia benestante e non mi è mai mancato nulla.
    Ma non riesco a disprezzare le tue idee. Accusi di buonismo le persone che sono tolleranti e altruisti.
    scusami volevo fare un commento intelligente senza insulti ma non ci riesco..
    mi fai skifo.

     
  • Alle 07 set 2009, 19:51:00 , Blogger Zarco ha detto...

    E' contro il mio DNA censurare qualsiasi opinione, dunque non lo farò neanche con te.
    Sei un ragazzo giovane e ho grande simpatia per te, nonostante che tu mi abbia insultato.
    Alla tua età si possono ampiamente perdonare queste cose, mi sa che le ho fatte anche io! :-)
    Hai scritto che non riesci a disprezzare le mie idee (e dunque le apprezzi) però poi mi offendi? Regola un pochino il tuo meccanismo mentale! :-)
    Hai riconosciuto che non sai di politica, e hai anche detto che non riesci a fare un commento intelligente,...beh...te lo sei detto da solo!
    Allora cerca di migliorare su questi due campi, informati, leggi, confrontati, rifletti.
    E per concludere ti consiglierei un po' di umiltà e soprattutto di ragionare, ragionare, ragionare, ...e rispondere a dei ragionamenti (che sono contenuti nel mio blog) con altri ragionamenti, che io leggerò volentieri!
    Un cordiale saluto.

     
  • Alle 18 nov 2009, 21:46:00 , Anonymous Anonimo ha detto...

    La ringrazio per intiresnuyu iformatsiyu

     
  • Alle 05 dic 2010, 03:00:00 , Anonymous Geff Spicmen ha detto...

    ci siamo riempiti di m e r d a g l i a nera,ora ci arrangiamo. No immigrazione,no multiculturalità.

     

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page

 
___________________________________ ___________________________________