Resistere, Resistere, Resistere

Resistenza alla dittatura interNazi[onalsociali]sta = Resistenza all'invasione straniera = Resistenza al genocidio del popolo italiano




domenica 10 maggio 2009

Marco Travaglio riceve il premio internazionale per la libertà di stampa - E "FreedomHouse" definisce l'Italia "Non più un paese pienamente libero".

Questa la motivazione: “per il suo coraggioso ed instancabile impegno per la libertà di stampa in Italia e per la sua tenacia nel continuare a criticare anche là dove gli altri hanno rinunciato da tempo a farlo”, ha spiegato il presidente dell’associazione Michael Konken, “in questo modo vogliamo anche incoraggiare altri giornalisti a non lasciarsi intimidire”.
Travaglio ha dedicato il premio a Indro Montanelli.




Intanto l'organizzazione internazionale non governativa Freedom House (La "Casa della Libertà" anche questa, pensate un po') segnala nel rapporto 2009 un ulteriore peggioramento delle condizioni di libertà di manifestazione del pensiero in Italia, definendola

"Non più un Paese pienamente libero"

L'Italia è l’unico Paese europeo a essere retrocesso nell’ultimo anno dalla categoria dei «Paesi liberi» a quella dei Paesi dove la libertà è «parziale».
Questo appunto grazie al "popolo delle libertà"!
Freedom House, un'organizzazione non-profit e indipendente fondata negli Stati Uniti nel 1941 per la difesa della democrazia e la libertà nel mondo, la cui prima presidente fu la first lady Eleanor Roosevelt ha classificato l'Italia semi libera per l'informazione.
Unica nazione europea occidentale.
Dietro di noi ci sono Corea del nord, Turkmenistan, Birmania, Libia, Eritrea.
Ma non disperiamo, siamo in grado di raggiungerle grazie a giornalisti come Belpietro, Riotta, Mimun e a politici della statura di Boccone del Prete Franceschini e Fini.
Freedom House attribuisce la nostra posizione al controllo dei media da parte dell'usurpatore Berlusconi.
Ma non è del tutto vero: la libertà di espressione, di scrivere e di voler ascoltare la verità non dipende solo da un ometto senza principi.
La responsabilità è degli italiani.
Un popolo che, nella sua maggioranza, sta dimostrando di valere poco.
Stiamo scendendo sempre più in basso, ma sembra tutto normale,
chi opprime è approvato, e chi si oppone è deriso o candannato.
L’ Italia corre verso il baratro ma il 72% degli Italiani e’ contento.
Perche’ ignorante e disinformato. Appunto, come si diceva.
Questa è l'Italia di oggi e come l'abbiamo ridotta.

Etichette: , ,

2 Commenti:

  • Alle 05 nov 2010, 18:37:00 , Anonymous Anonimo ha detto...

    nonostante il tuoi discorsi sulla salvaguardia del popolo italiano te sembri un idealista leghista vecchio stampo.. ma che ci stai a fare a votare ancora questo partito?? sta appoggiando berlusca e già questo basta e avanza per appoggiare automaticamente anche le sue porcate anticostituzionali

     
  • Alle 05 nov 2010, 19:41:00 , Blogger Zarco ha detto...

    Vedo che non hai capito granchè di questo blog e delle mie idee. Io sono social-comunista da sempre e non ho mai votato Lega in vita mia. Sono di sinistra e antirazzista ma contro l'invasione straniera (come il Gruppo che ho fondato in Facebook: http://www.facebook.com/group.php?gid=68264075585) del mio paese , una invasione che sta cancellando il popolo italiano trasformandolo in popolo americano, un popolo unico uguale dappertutto al servizio del Dio Mercato. Questa invasione è voluta dal sistema economico e dai poteri forti del capitalismo, che infatti sono tutti mobilitati per sostenerla, dalla Chiesa, all'ONU, all'Unione Europea etc etc etc., e tu stai da quella parte lì, insieme a questa sinistra buonista (cioè la bontà pregiudiziale staccata dal ragionamento) che ottusamente e masochisticamente sostiene tutto ciò. Io contro questo disastro epocale mi batto proprio perchè sono di sinistra, e in piena coerenza con le mie idee di sinistra. La Lega mi disgusta, come mi disgusta il berlusconismo.
    Come dice il "sottotitolo" del mio blog, Resistenza al regime berlusconiano,Resistenza al sistema liberal-capitalistico,Resistenza all'invasione straniera, che sono tre cose che vanno logicamente insieme, perfettamente coerenti per una persona davvero di sinistra, ma anche indipendente nel pensiero, e non stupida pecora del gregge.

     

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page

 
___________________________________ ___________________________________