Resistere, Resistere, Resistere

Resistenza alla dittatura interNazi[onalsociali]sta = Resistenza all'invasione straniera = Resistenza al genocidio del popolo italiano




sabato 30 agosto 2008

Vendo casa

Vedendo gruppi di turisti, soprattutto asiatici, per le strade di Milano, non ho più come una volta quella sensazione di piacevole scambio culturale e reciproca conoscenza, ma invece la strana impressione di essere come un vecchio proprietario che sta vendendo la propria casa, e che riceve la visita degli acquirenti che vengono a vedere come si starà nel nuovo alloggio.
Milano è morta, con la sua cultura, le sue tradizioni, il suo dialetto.
Semplicemente non esiste più. Distrutta dallo sviluppo capitalistico.
E presto arriveranno i nuovi padroni di casa.

Etichette: , , , ,

9 Commenti:

  • Alle 04 set 2008, 20:42:00 , Anonymous simona tomaro ha detto...

    Oddio, che strana sensazione mi fai provare! :-|

     
  • Alle 05 set 2008, 07:38:00 , Blogger Zarco ha detto...

    E' quello che dovrebbero provare tutti e che ottusamente invece non provano.
    Così come un corpo attaccato ha la reazione immunitaria di autodifesa, senza la quale il corpo muore.
    E' quello che sta accadendo all'Italia.

     
  • Alle 05 set 2008, 08:55:00 , Anonymous Maurizio Silvestri ha detto...

    Marco, quello che provi tu posso capirlo e - guarda - ti posso anche dare ragione. Ma il punto è che certi processi sono inevitabili e non sono neanche decisi dagli uomini. Ai tempi degli antichi romani ad esempio, la comunità era multietnica. C'era gente multicolore. Oggi c'è la globalizzazione, ci sono i treni, gli aerei.
    Dobbiamo prenderne atto e vedere i lati buoni dell'intera questione.

     
  • Alle 05 set 2008, 17:59:00 , Blogger Zarco ha detto...

    Caro Maurizio, tu cadi nello stesso errore di tutti.
    Ed è questo errore che porterà alla nostra fine.
    Il non VOLER capire, perchè di questo si tratta, si percepisce lontano un miglio che il problema non è tanto capire, quanto IL NON VOLERLO FARE.
    Poichè la cosa è semplicissima e di immediata percezione (ed è esattamente questo il motivo per cui la gente del nord, quella semplice appunto, gli operai, hanno votato Lega, perchè loro non "mediano" non reprimono,....loro sentono e basta,...e non mi si venga a dire che è la propaganda di regime che li ha convinti, perchè anzi come è evidente il regime fa di tutto per farci accettare questa invasione)Non si vuole prendere la posizione giusta, e capire veramente le cose come stanno.
    Non lo si vuole fare perchè questo fa paura, soprattutto a chi è di sinistra.
    Significa rischiare mettersi contro tutti i bempensanti ottusi della sinistra, essere isolati, essere inevitabilmente tacciati di razzismo.
    Ma io non ho mai avuto paura di questo, le idee che la mia mente mi fornisce non le autocensuro.
    La comunità romana ha cominciato a decadere PROPRIO quando è diventata multietnica, ...quando poi gli imperatori sono diventati anche stranieri, ha cessato di esistere appunto smembrandoi e disgregandosi miseramente, e aprendo un periodo lunghissimo di decadenza!!!
    Vatti a rivedere l'iter della caduta dell'impero romano, è impressionante come sia somigliante alla situazione attuale!
    Noi stiamo facendo esattamente la stessa fine.
    Ma come al solito dalla storia si impara pochissimo.
    Le società multietniche non esistono e non sono MAI esistite!!!
    Là dove forzatamente si vuole o si è voluto farle esistere, sono fallite in conflitti drammatici e mai risolti (l'elenco è infinito....Curdistan, Israele, Yugoslavia, OSSEZIA!!! etc etc etc)
    I gruppi vogliono giustamente aggregarsi tra di loro, tra simili, non gliene frega nulla di aggregarsi con gente che nulla ha a che fare con loro.
    E' anche una legge della fisica tra l'altro!)
    Come ti dissi già tempo fa, non esistono cose inevitabili.
    La distruzione del nostro paese che stiamo attuando non è affatto inevitabile, ma semplicemente frutto delle nostre volontà e del nostro cieco assenso.
    Io non credo che il male sia inevitabile.
    Credo invece che il male sia l'effetto di errori, che possono essere fatti o non fatti, CHE SI PUO' SCEGLIERE DI COMMETTERE OPPURE NO.
    Noi stiamo attualmente semplicemente su una strada sbagliata, che porterà presto alla fine dell'unità del nostro paese, e poi dell'Europa intera.
    Allora perchè dovremmo anche lottare per salvare il pianeta? E' un processo inevitabile!
    E così via per tante a tante altre cose sbagliate che cerchiamo di cambiare.
    Non mi piace questa rassegnazione al male.
    Sono consapevole del fatto che sarà quasi inevitabile.
    Ma innanzitutto almeno rendiamoci conto che è un male.
    E poi comunque non si deve mai smettere di lottare per il giusto.

     
  • Alle 10 set 2008, 15:27:00 , Blogger Zarco ha detto...

    ....e questo male, questo errore, questa strada sbagliata, altro non è che, puramente e semplicemente, il sistema capitalistico-liberista.

     
  • Alle 16 set 2008, 00:42:00 , Blogger Zarco ha detto...

    ...di cui l'invasione straniera è parte integrante fondamentale.

     
  • Alle 01 nov 2008, 21:49:00 , Blogger Vi ha detto...

    Vero è che limpero romano è stato invaso dai Barbari e questo ne ha deciso le sorti, ma non si è indebolito a causa della multirazialità dell'epoca ma da un' indebolimento della sua politica causata dalla brama di potere e stupidità di uomini "latinissimi".Hai ragione sotto questo ultimo aspetto non c'è differenza. ( potrei anche sbagliare le mie sono solo reminescenze...)

     
  • Alle 01 nov 2008, 22:20:00 , Blogger Vi ha detto...

    Forse sarò superfirficiale ma credo che la violenza di un'invasione armata faccia la differenza

     
  • Alle 04 nov 2008, 01:12:00 , Blogger Zarco ha detto...

    Non sempre le invasioni sono armate. Quello che conta è l'invasione, e non come avviene, se con le armi o senza. La sostanza è la stessa. Il risultato è lo stesso, anzi forse peggiore. perchè non c'è alcuna resistenza.
    A volte per entrare nel castello ci voleva un assedio o uno sfondamento, altre volte bastava pagare un traditore che aprisse la porta.
    I traditori, quelli che hanno aperto la porta, in cambio del solito vile denaro, sono i padroni, il potere capitalistico che ci sta portando alla rovina.
    Non hanno valori, l'unico valore è il profitto. Hanno bisogno di questa gente, e non gli importa null'altro. Non gli importa che questa invasione deturperà per sempre il volto e l'identità del nostro paese.

     

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page

 
___________________________________ ___________________________________